Solidarietà

  • Uno sguardo rivelatore dentro lo specchio

    Per decenni René Gardi (1909-2000) ha fatto scoprire il continente africano e i suoi abitanti al pubblico della televisione svizzera tedesca. Il documentario “African Mirror” di Mischa Hedinger apre gli archivi di Gardi e permette di raccontare come l’immagine dell’Africa sia cambiata.

    Continua a leggere

  • I lavoratori indiani attaccano le politiche di Modi

    Lo sciopero nazionale indetto l’8 gennaio è stato seguito da una massa di 250 milioni di persone attraverso tutta l’India.

    Continua a leggere

  • Campi di lavoro forzato: Rinegoziare l'accordo di libero scambio con la Cina! #NoComplicity

    Ora che la Cina ha apparentemente sotto controllo il virus corona, il governo cinese si presenta come l'immacolato salvatore nel momento del bisogno e loda il suo modello di governo dittatoriale. Ma la crisi del corona nasconde il suo vero volto: da uno a tre milioni di uiguri sono ora detenuti in campi di lavoro forzato, dove decine di migliaia sono costretti/e a lavorare in fabbriche di fornitori di marchi europei. Per evitare che la Svizzera si renda complice di questo sistema disumano, questa deve rinegoziare l'accordo di libero scambio con la Cina: Firma la petizione ora! #NoComplicity

    Continua a leggere

  • Al limite della disinformazione

    La conferenza di conciliazione dell’Assemblea federale non è riuscita ad accordarsi su un controprogetto che avrebbe permesso agli iniziativisti di ritirare l’Iniziativa popolare per multinazionali responsabili. Dopo oltre quattro anni dalla presentazione dell’iniziativa, gli elettori decideranno se le multinazionali svizzere devono rimanere impunite anche quando le imprese che loro stesse controllano commettono palesi violazioni dei diritti umani.

    Continua a leggere

  • Zimbabwe : migliori condizioni di lavoro sono necessarie!

    Il 6 luglio il governo dello Zimbabwe ha arrestato 13 infermiere all'ospedale di Harare, perché queste protestavano contro il deterioramento dei loro salari e delle condizioni di lavoro. Le infermiere sono state nel frattempo rilasciate, ma hanno subito un ingiusto licenziamento, che impone un’azione internazionale di protesta.

    Continua a leggere

  • Senza protezione nel cantiere pubblico della NTFA!

    Il 19 giugno il Consiglio nazionale ha preso atto dell'ultimo rapporto di vigilanza (19.005) sulla costruzione della nuova ferrovia transalpina (NFTA). Questo documento illustra molto bene come le autorità federali concepiscono i rapporti di lavoro.

    Continua a leggere

  • I lavoratori peruviani devono essere reintegrati

    Dopo il lock-down, Falabella, una multinazionale d’arredamento cilena attiva in Perù, ha riaperto senza dispositivi di protezione Covid-19. 22 dipendenti hanno rifiutato di riprendere il lavoro senza le necessarie precauzioni. L’azienda ha predisposto allora misure più idonee, ma ha licenziato i 22 dipendenti. UNI Commerce chiede l’immediato reintegro dei 22 lavoratori.

    Continua a leggere

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30
6900 Lugano

Tel +41 (0)91 911 69 30

Enable JavaScript to view protected content.