Critici sulla nuova griglia oraria per i Licei

© Scott Webb - Unsplash

Il Sindacato VPOD ribadisce ancora la sua critica alla decisione del CdS del 23 marzo 2020 di implementare la nuova griglia oraria per i licei a partire dal prossimo anno scolastico. I docenti non solo non sono stati coinvolti nella sua elaborazione, ma sono stati tagliati fuori da una seria consultazione al punto che non hanno nemmeno potuto visionare le osservazioni fatte dai loro vari gruppi disciplinari di sede.

La nuova griglia elaborata dai direttori pone notevolissimi problemi: è sbilanciata a favore delle Scienze esatte, riduce il ruolo della geografia in controtendenza con le esigenze mondiali e locali, aumenta il peso della matematica per i curriculi non scientifici, anticipa la scelta del curricolo alla IV media, aumenta eccessivamente il quantum settimanale di lezioni per gli studenti.

I tempi brevissimi non permettono inoltre che l’indispensabile revisione dei programmi di tutte le discipline sia condiviso tra i docenti che dovranno insegnarle.

Il Sindacato ribadisce la richiesta di rinvio dell’entrata in vigore per porre rimedio a questi problemi gravi: la data limite per l’inizio dell’insegnamento dell’informatica a livello federale è l’anno scolastico 2022-23. Usiamo il tempo e i gruppi cantonali istituiti per mettere a punto una buona e condivisa riforma degli studi liceali (perché di questo si tratta!).

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30
6900 Lugano

Tel +41 (0)91 911 69 30

Enable JavaScript to view protected content.