Salute sessuale nelle scuole postobbligatorie

Lo scorso 3 settembre il segretario VPOD Ticino e granconsigliere Raoul Ghisletta ha sollecitato il Consiglio di Stato, partendo dal “Rapporto del Consiglio di Stato sulle richieste contenute nella risoluzione del 21° Consiglio cantonale dei giovani” del 1.9.2021, che al punto 2.3, SCUOLA-Educazione sessuale, indica che “ la collaborazione con enti esterni permette agli studenti di confrontarsi e di porre domande a specialisti esperti in salute sessuale e di avere un punto di riferimento in caso di necessità (ad esempio al liceo di Lugano 1 vengono organizzati annualmente per tutti gli allievi del secondo anno incontri con operatori del Consultorio di salute sessuale dell'Ente Ospedaliero Cantonale).”

Con un’interrogazione Ghisletta ha chiesto al Consiglio di Stato quanto sia estesa la collaborazione tra le scuole postobbligatorie (per studenti e apprendisti) e gli enti esterni specializzati in salute sessuale. In particolare vuole sapere in quali sedi scolastiche postobbligatorie sono previsti incontri con esperti in salute sessuale e in quali sedi non è previsto nulla. Un’ulteriore richiesta tende a sapere se il Consiglio di Stato vuole garantire una parità di trattamento tra tutte le sedi scolastiche postobbligatorie, offrendo la possibilità di effettuare questo tipo di incontri a tutti gli studenti e apprendisti durante il loro percorso scolastico: in caso di risposta affermativa al quesito Ghisletta chiede al Governo se e come intende rafforzare i Consultorio di salute sessuale dell’EOC per assolvere questo compito.

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30
6900 Lugano

Tel +41 (0)91 911 69 30