Alle frontiere della violenza

La violenza di genere colpisce tutte, ogni giorno. Anche le donne migranti. Purtroppo anche in ambito di violenza di genere, le discriminazioni sono multiple, in quanto donne e straniere. La rete nateil14giugno organizza una serata di approfondimento in collaborazione con Comundo e SOS Ticino per il prossimo 1 dicembre 2021.

La rete nate il 14 giugno – in collaborazione con Comundo e Soccorso operaio Ticino – accende i riflettori sulla realtà delle donne migranti, organizzando per il 1 dicembre 2021, dalle ore 18.00 la serata dal titolo «Alle frontiere della violenza». E lo farà con personalità di primo piano a livello cantonale, nazionale e europeo che si occupano direttamente e quotidianamente del tema:

Corinne Sala, Direttrice Sede Svizzera italiana dell’ONG Comundo;
Mario Amato, Direttore di Soccorso operaio Ticino;
Monica Marcionetti, Responsbile del servizio MayDay;
Anne Schmid, collaboratrice FIZ, e coordinatrice della piattaforma svizzera contro la tratta degli esseri umani;
Rosemarie Weibel, avvocata e membra del FRI istituto svizzero per le scienze giuridiche femministe e gender law.

E con la speciale partecipazione di Simona Lanzoni, partecipante dal 2015 del Gruppo di esperti sulla violenza contro le donne e la violenza domestica (GREVIO) che ha il compito di vigilare e valutare, attraverso rapporti periodici forniti dagli Stati, le misure adottate dalle parti contraenti al fine dell’applicazione della Convenzione di Istanbul, inoltre è vice presidente della Fondazione Pangea Onlus.

L’evento è organizzato rispettando tutte le norme sanitarie vigente; per l’ingresso all’Auditorium ICEC di Bellinzona è necessario il Covid-Pass.

Ci si può iscrivere presso:

Maggiori informazioni: www.nateil14giugno.ch

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30
6900 Lugano

Tel +41 (0)91 911 69 30