Organizzazione sociopsichiatrica cantonale (OSC)

Il gruppo VPOD dell'Organizzazione sociopsichiatrica cantonale (OSC) affronta regolarmente le problematiche di questo delicato e importante settore, che si occupa dei problemi di persone molto fragili: difesa della qualità del servizio pubblico, problemi organizzativi interni, pianificazione sociopsichiatrica cantonale, difesa dei diritti degli operatori.

Nel 2019 il comitato VPOD OSC (presieduto da Viviana Varisto) e la Commissione del personale OSC (presieduta da Valentino Garrafa) hanno effettuato regolari incontri per affrontare i temi sindacali interni e la nuova pianificazione sociopsichiatrica. Nel preventivo 2020 del Canton Ticino sono stati finalmente inseriti alcuni miglioramenti nella dotazione di medici e infermieri dell’OSC, salutati positivamente dagli operatori. Su proposta del Sindacato VPOD nel 2019 la Commissione paritetica ha esaminato le richieste di riclassificazione degli infermieri, degli operatori sociali e degli operatori socioassistenziali. Il Sindacato è pure intervenuto per affrontare il problema delle eccessive temperature in diverse strutture OSC durante la canicola, ottenendo l’ema- nazione di regole per la sospensione del lavoro, la dotazione di ventilatori e l’accelerazione dei progetti di risanamento di alcuni edifici.

Il gruppo ha pubblicato un documento che critica la forma dell'unità amministrativa autonoma adottata dall'OSC (vedi Diritti del lavoro 6/2013).

Il personale dell'OSC può contare su una commissione del personale, che lavora a stretto contatto con il sindacato VPOD.

Contatto

Massimo Mantovani
SSP/VPOD
Via San Gottardo 30
6900 Lugano
Tel: 091 911 69 30
Enable JavaScript to view protected content.

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30
6900 Lugano

Tel +41 (0)91 911 69 30

Enable JavaScript to view protected content.