SUPSI nega il diritto all'accesso e all'informazione sindacale

Da: Massimo Mantovani, sindacalista VPOD Ticino

Il Sindacato VPOD Ticino deplora vivamente il fatto che la SUPSI non collabori nella diffusione dell'informazione sindacale in vista della importante manifestazione contro il taglio del 40% delle pensioni IPCT del 15 settembre a Bellinzona.

Tanto l'accesso fisico quanto la diffusione del volantino sindacale ai propri dipendenti sono negati dalla SUPSI.

Il Sindacato VPOD Ticino ha chiesto un incontro alla SUPSI per definire le modalità d'accesso conformemente alla sentenza del Tribunale federale ottenuta alcuni anni fa dall'avvocato Branda a nome del sindacato.

Si ricorda che tutti i dipendenti della SUPSI con un grado uguale o superiore del 50% sono affiliati alla cassa pensioni cantonale IPCT.

Pertanto, molti dipendenti SUPSI sono colpiti da questo grave problema del taglio delle pensioni e la direzione SUPSI lede i loro diritti basilari ad essere informati e a difendere i loro diritti.

 

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30
6900 Lugano

Tel +41 (0)91 911 69 30