Sì al quarto giudice di garanzia

© Pixabay

Da: Sindacato VPOD Ticino

Il Gran Consiglio il 1. giugno ha accolto all’unanimità l’iniziativa parlamentare elaborata depositata dal granconsigliere e segretario VPOD Ticino Raoul Ghisletta nel dicembre 2018 per il ripristino del quarto giudice di procedimenti coercitivi, soppresso per motivi di risparmio nel 2016.

L’iniziativa, sottoscritta da altri 13 deputati, è quindi riuscita da annullare un taglio, che fu contrastato invano da un referendum lanciato dal Sindacato VPOD Ticino con il sostegno della sinistra: il referendum raccolse il 46% dei consensi. Non abbastanza per fermare il grave errore, come aveva evidenziato nella campagna il presidente VPOD giuristi Edy Meli. Negli anni successivi tuttavia la criticità del taglio divenne evidente ed è stata ammessa da tutte le forze politiche, anche da quelle che avevano sostenuto il taglio. Possiamo ben dire: chi la dura, la vince!

Notizie in formato PDF

 

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30
6900 Lugano

Tel +41 (0)91 911 69 30

Enable JavaScript to view protected content.