Importantissimo rinnovo del contratto degli ospedali ticinesi

Da: Fausto Calabretta, responsabile VPOD del settore ospedaliero

È da sottolineare innanzi tutto il grande esercizio di democrazia per il rinnovo del contratto collettivo di lavoro (ROC EOC) avvenuto in queste settimane presso l’Ente ospedaliero cantonale. Dopo numerose assemblee informative per il personale si è tenuta il 5 e 6 ottobre 2021 la votazione generale a scrutinio segreto sul risultato delle trattative per il rinnovo del ROC EOC per gli anni 2022-2025 - trattative svoltesi tra EOC e sindacati negli scorsi mesi. Hanno votato con la scheda, presentandosi agli uffici di voto presenti nelle varie strutture, ben 3’047 dipendenti su 4'000 aventi diritto, pari ad un tasso di partecipazione del 76%. I voti favorevoli sono stati il 93,1% (2'836), i contrari il 6,6% (202), gli astenuti lo 0,15% (4) e i voti non validi lo 0,15% (4). Ringraziamo i membri delle Commissioni del personale delle varie strutture EOC, che hanno collaborato con i sindacati nella trattativa e che hanno partecipato alla gestione dei seggi elettorali (unitamente ad un rappresentante delle risorse umane), gestendo un notevole e rallegrante afflusso di votanti.

Interessanti passi avanti per giovani e meno giovani
Il nuovo contratto collettivo di lavoro darà più vacanze ai giovani (quinta settimana di vacanza dopo 5 anni di servizio presso l’EOC, una novità che interessa circa 650 persone) e più congedi ai genitori (il congedo pagato per maternità sarà di 19 settimane, il congedo pagato per paternità aumenterà a 15 giorni, il congedo non pagato per maternità potrà arrivare a 24 mesi). Saranno anche riconosciuti come tempo di lavoro i minuti impiegati da varie categorie professionali per cambiarsi all’inizio e alla fine del turno, ciò che rappresenta una novità assoluta in Ticino: il tempo di lavoro computato sarà definito da trattative ulteriori tra EOC e sindacati. Inoltre verrà riconosciuto il calcolo forfettario dei giorni infrasettimanali anche per alcune nuove categorie che lavorano a turno (tecnici di radiologia medica, tecnici in analisi biomediche e parte dei tecnici di sala operatoria).

Sul fronte dei salari dal 1.1.2022 il ROC EOC vedrà un aumento generale dello 0,5% ed un aumento dei massimi del 2%. L’aumento dei massimi salariali avverrà grazie all’introduzione di un nuovo scatto o aumento finale, il quattordicesimo, che vale il 2,5% in più rispetto al massimo salariale attuale e che nel 2022 andrà a beneficio della metà del personale EOC (la metà del personale infatti è già al massimo della carriera nel 2021). Inoltre l’EOC porterà al 50% il contributo aziendale all’abbonamento Arcobaleno, il che avrà un impatto ecologico e finanziario sensibile: per chi ha un abbonamento annuale di 3 zone in seconda classe sono quasi 500 Fr di contributo.

Da ultimo sottolineiamo che un importante lavoro di pesatura delle funzioni sarà svolto nei prossimi due anni da una ditta esterna con l’attenta verifica da parte del sindacato: si tratterà di valutare analiticamente il peso salariale delle singole funzioni presenti in seno all’Ente ospedaliero cantonale.

In conclusione questo rinnovo porta ulteriormente all’avanguardia il ROC EOC, che è già il contratto collettivo di lavoro di riferimento per la sanità ticinese: il Sindacato VPOD si impegnerà affinché i miglioramenti possano essere adottati anche negli altri ambiti sociosanitari del Canton Ticino.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a Fausto Calabretta, responsabile VPOD del settore ospedaliero:

 

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30
6900 Lugano

Tel +41 (0)91 911 69 30