Un premio per il personale EOC attivo nell’emergenza COVID

Da: Fausto Calabretta, sindacalista VPOD Ticino

L’emergenza COVID 19 ha sconvolto l’ordinario lavoro nei reparti dell’Ente ospedaliero cantonale (EOC), poiché sono stati smantellati interi reparti e altri reparti sono stati modificati/trasferiti per far fronte alla pandemia.

In alcuni posti di lavoro sono stati introdotti i turni giornalieri di 12 ore di lavoro (al posto delle 8 ore giornaliere), che evidentemente sono stati molto pesanti per il personale: al carico di lavoro giornaliero si è aggiunto il sovraccarico psicologico della cura di pazienti acuti, una parte dei quali è deceduta.

Il Sindacato VPOD ha sostenuto il personale dell’EOC facendo alcuni interventi mirati sulla direzione generale e sulle direzioni regionali, in particolare all’Ospedale regionale La Carità di Locarno. Il 3 giugno il sindacato ha incontrato il vicedirettore e responsabile delle risorse umane Piero Luraschi. Nel corso della riunione, tra i tanti temi in discussione, abbiamo affrontato anche quello della concessione di un premio al personale che si è assunto un importante impegno durante la fase pandemica.

La risposta dei rappresentanti dell’EOC non è stata negativa: effettivamente l’EOC nel corso del mese di luglio ha avanzato la seguente proposta che di seguito riportiamo di seguito. Sappiamo che una parte del personale preferirebbe una gratifica monetaria (come fatto da La Posta che ha versato 500 fr ai propri collaboratori attivi nella fase Covid), ma invitiamo comunque a partecipare al concorso Area risorse umane EOC per verificare se vi possono essere eventuali proposte migliori e suscettibili di raccogliere un ampio sostegno.

“Concorso di idee per iniziative a favore dei collaboratori e dei pazienti dell’EOC

Il Consiglio di Amministrazione dell’EOC ha deciso di destinare l’ammontare delle donazioni ricevute in occasione dell’emergenza Covid in favore di iniziative volte al miglioramento delle condizioni di lavoro, delle prospettive di sviluppo professionale e del servizio ai pazienti.

L’importo a disposizione per tutto l’EOC è di circa 4 milioni di franchi, corrispondente alla quota parte delle donazioni non legate a precise indicazioni di utilizzo espresse dai donatori.

Per tale motivo è lanciato un CONCORSO DI IDEE aperto a tutti i collaboratori e le collaboratrici dell’EOC, che sono invitati a sottoporre progetti, iniziative e suggerimenti inerenti attività di sostegno, di formazione, di innovazione indirizzati alla qualità delle prestazioni, allo sviluppo di competenze, all’introduzione di innovazioni e altro in favore della qualità del clima di lavoro e del servizio offerto.

Le proposte vanno indirizzate per iscritto alla Direzione locale entro il 15 settembre 2020 e dovranno indicare:

  • - Nominativo del collaboratore/della collaboratrice inviante (è possibile anche per gruppi).
  • - Titolo dell’idea.
  • - Attività proposta.
  • - Natura locale/per tutto l’EOC.
  • - Scopo.
  • - Risultato atteso.
  • - Eventuale modalità di realizzazione.

Contributi anonimi o non rispettosi dell’etica non saranno presi in considerazione.

L’esame delle proposte sarà fatto dalle Direzioni locali, che si avvarranno di un Gruppo di collaboratori in rappresentanza delle diverse estrazioni professionali.

Le proposte selezionate a livello locale saranno sottoposte per esame alla Direzione generale, alfine di assicurare equità di attribuzione delle risorse tra i diversi istituti e progetti.

L’avallo finale sarà di competenza del Consiglio di Amministrazione.

Vi invitiamo a voler partecipare, cogliendo l’opportunità di contribuire alla realizzazione di iniziative e progetti in favore del nostro ambiente di lavoro e dei nostri pazienti.

Le proposte vanno inviate al Servizio risorse umane locale, che fornirà anche l’indirizzo per invii elettronici.

Notizie in formato PDF

 

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30
6900 Lugano

Tel +41 (0)91 911 69 30

Enable JavaScript to view protected content.