Molestie sessuali e aggressioni subite dal personale sociosanitario

Da: Redazione

Il giornale “20 Minuti” e il portale TIO.CH (7 e 13 marzo 2019) hanno evidenziato l’esistenza del problema delle molestie sessuali di cui è vittima il personale sociosanitario (in gran parte femminile) da parte di pazienti e utenti anche in Svizzera. L’Associazione svizzera delle infermiere/infermieri e i sindacati del settore sociosanitario hanno confermato l’esistenza della problematica.

Purtroppo il fenomeno non emerge a sufficienza per diverse ragioni (pesantezza e difficoltà della procedura di denuncia, difficoltà di portare le prove, minimizzazione dei problemi). Alle molestie sessuali va aggiunto il problema delle aggressioni verbali e fisiche subite dal personale, in particolare in ambito sociopsichiatrico.

Questi problemi possono anche portare, se non gestiti adeguatamente, a malattie e abbandono del posto di la- voro e/o della professione da parte del personale sociosanitario.

Con una mozione il granconsigliere e segretario VPOD Ticino Ghisletta ha chiesto al Consiglio di Stato di com- missionare uno studio sul fenomeno delle molestie sessuali ed aggressioni (verbali e fisiche) subite dal personale sociosanitario in Ticino da parte dei pazienti/utenti, sia in ambito pubblico, sia in ambito sussidiato, sia in ambito privato. Lo studio dovrà anche sviluppare delle proposte di soluzione per prevenire ed affrontare meglio i problemi.

Notizie in formato PDF

 

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30

Tel +41 (0)91 911 69 30

Enable JavaScript to view protected content.