Indebitati a causa della cassa malati

Da: Caritas Suisse

L’assicurazione malattia rappresenta sempre più spesso una botola verso la povertà: i premi aumentano ogni anno ma molti Cantoni invece limitano i sussidi per la riduzione dei premi e sono soprattutto le famiglie con un reddito medio-basso che non possono più permettersi i costi sanitari.

Settembre è un momento inquietante per le persone con pochi mezzi: il Governo federale annuncia i premi dell’assicurazione malattia per l’anno seguente e quindi per molti si tratta di una questione di sopravvivenza finanziaria. Nel 2019, i premi sono saliti in media dell’1,2%. Un aumento relativamente moderato, ma per una famiglia di cinque persone è comunque sempre più difficile pagare i costi dell’assicurazione di base in continua crescita quando invece lo stipendio rimane invariato. La salute deve rimanere accessibile a tutti e nessuno dovrebbe trovarsi in difficoltà finanziarie a causa dei costi della cassa malati. Questo aspetto è stato sottolineato dal Consiglio federale con l’introduzione dell’assicurazione malattia nel 1996. A quell’epoca, esso fece appello ai Cantoni affinché i premi fossero alla portata di tutti, ma la realtà è cambiata in quanto i Cantoni sono sempre meno favorevoli a sostenere le persone a basso reddito e tagliano continuamente i sussidi per la riduzione dei premi. Le persone con un budget ridotto spendono una quota crescente del loro reddito per i premi dell’assicurazione di base e le famiglie con redditi medio-bassi scelgono spesso franchigie alte per risparmiare, ma si trovano in una situazione difficile di fronte a spese mediche impreviste! I costi per le casse malati continueranno ad aumentare e per le persone con un piccolo budget, sono già troppo care oggi! Servono urgentemente soluzioni! In una conferenza stampa a novembre, Caritas ha invitato i politici ad agire. Un cambiamento repentino della situazione è necessario e urgente perché i costi sanitari non devono diventare una trappola!

Notizie in formato PDF

 

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30

Tel +41 (0)91 911 69 30

Enable JavaScript to view protected content.