È ora di creare in Ticino un Ufficio per la parità tra donna e uomo!

Il segretario VPOD Raoul Ghisletta ha chiesto con una mozione al Consiglio di Stato la creazione di un Ufficio per la parità tra donna e uomo: va preso il modello del Canton Vaud, che si muove in maniera decisa per incoraggiare la parità di genere.

La mozione suggerisce che le prestazioni e i campi d’attività del futuro Ufficio per la parità siano i seguenti:

  • offrire alla popolazione, alle imprese e alle autorità nel Cantone consulenze specializzate e sostegno giuridico: a tale scopo l’Ufficio del Canton Vaud ha 2 giuristi;
  • organizzare delle campagne di sensibilizzazione e prevenzione, realizzare del materiale informativo, organizzare delle formazioni ed elaborare degli strumenti pedagogici: a tale scopo l’Ufficio del Canton Vaud dispone di 1 capoprogetto nell’ambito delle pari opportunità (piano per l’uguaglianza nell’amministrazione cantonale), 2 capoprogetto nell’ambito della formazione e insegnamento (giornata “osare a svolgere tutte le professioni”, la parità nella scuola, strumenti per la lotta contro gli stereotipi), 1 capoprogetto nell’ambito della vita professionale (uguaglianza salariale, conciliazione famiglia-lavoro, accesso ai posti di responsabilità, molestie sessuali sul posto di lavoro) e 2 capogrogetto nell’ambito della violenza domestica (violenza nella coppia, matrimoni forzati, tratta di essere umani). Aggiungasi che alla testa dell’Ufficio del Canton Vaud opera una capoufficio e un segretariato di 2 persone.

L’esame della mozione dovrà essere l’occasione:

- per fare un’analisi delle risorse a disposizione della Delegata per le pari opportunità nel Canton Ticino;
- per fare un bilancio e un’analisi delle risorse a disposizione del Gruppo stop molestie a disposizione dei dipendenti dell’Amministrazione cantonale;
- per fare il punto sulla realizzazione del bilancio di genere la cui conclusione era prevista per fine 2018.


Downloads
21.02.2019Mozione ufficio parità dei sessiPDF (238 kB)