Vergogna: stanno per rubarti il 20% della pensione!

Care colleghe, cari colleghi, dopo la penalizzante scala salariale cantonale (che dura 25 anni dal minimo al massimo) e le deludenti classificazioni per molte funzioni cantonali; dopo il taglio delle indennità km cantonali per le trasferte; dopo la mancata riduzione da 42 a 40 ore settimanali per impiegate/impiegati e delle ore-lezioni per le/i docenti; senza dimenticare le insufficienti indennità previste per chi lavora nei giorni festivi, nelle ore notturne e chi fa picchetti; ora arriva anche la scandalosa decisione di ridurre le pensioni cantonali (IPCT) del 20% al 1.1.24 (scalarmente su alcuni anni).

È ora di dire basta e di agire!

Il Sindacato del personale dei servizi pubblici e sociosanitari VPOD Ticino invita tutte e tutti a prepararsi:

- invita i plenum delle scuole cantonali e comunali a votare l’adesione alla manifestazione di mercoledì 26 ottobre ore 16 a Bellinzona e le misure di pressione, dandone comunicazione al Sindacato entro fine agosto;

- invita impiegati, poliziotti, operatori a fare riunioni in ogni ufficio/reparto/ente/Comune affiliato all’IPCT per votare l’adesione alla manifestazione di mercoledì 26 ottobre ore 16 a Bellinzona e le misure di pressione necessarie, dandone comunicazione a VPOD entro fine agosto.

Non aspettare Godot! Prepara l’azione dell’autunno!

Scarica il volantino

  • NO allo sfacciato furto delle pensioni!

    Vergogna! Stanno per rubare un altro 20% della tua pensione IPCT (totale quasi 40% in 15 anni)! Pertanto tutti alla stazione FFS di Bellinzona il 28 settembre alle 17:30!

  • Iniziativa interpartitica per compensare il notevole taglio delle pensioni cantonali previsto dal 2024

    Su impulso del Sindacato del personale dei servizi pubblici e sociosanitari VPOD Ticino lo scorso 19 settembre è stata depositata un’iniziativa parlamentare interpartitica per la modifica della Legge sull’Istituto di previdenza del Cantone Ticino (LIPCT), denominata “Mantenimento del livello delle pensioni di vecchiaia fissato nel 2013 e adattamento al carovita delle pensioni in primato di contributi senza garanzie”.

  • NO al furto delle pensioni! NO al massiccio impoverimento delle/degli assicurati IPCT!

    Su impulso del Sindacato del personale dei servizi pubblici e sociosanitari VPOD Ticino lo scorso 19 settembre è stata depositata un’iniziativa parlamentare interpartitica per la modifica della Legge sull’Istituto di previdenza del Cantone Ticino (LIPCT), denominata “Mantenimento del livello delle pensioni di vecchiaia fissato nel 2013 e adattamento al carovita delle pensioni in primato di contributi senza garanzie”. I firmatari dell’iniziativa parlamentare elaborata 707 (IE 707) sono il segretario VPOD Ticino Raoul Ghisletta e altri 11 granconsiglieri: Massimiliano Ay, Anna Biscossa, Simona Buri, Nicola Corti, Maddalena Ermotti-Lepori, Lea Ferrari, Giorgio Fonio, Danilo Forini, Carlo Lepori, Daniela Pugno-Ghirlanda e Andrea Stephani.