Riprendiamo in mano il nostro futuro climatico: 21 maggio 2021!

La pandemia Covid e i suoi effetti su tutti gli aspetti della nostra vita lo dimostrano: le crisi devono essere prese sul serio! La crisi climatica è stata quasi dimenticata duran- te in primo lock-down ma questo non significa che si sia risolta. Il movimento Sciopero per il clima, assieme a molte organizzazioni, movimenti e persone interessate sta rilanciando lo Sciopero per il Futuro. Partecipa anche tu!

Questa crisi dimostra chiaramente il bisogno di un’evoluzione in un sistema più ecologico, in una società sostenibile. Questo non può avvenire da un giorno all’altro, ma sarà un processo a lungo termine che può partire dal basso. Le numerose crisi che stiamo vivendo sono strettamente legate tra loro ed ecco perché è così importante unire le forze! È quindi fondamentale che il maggior numero di persone partecipino a questa mobilitazione, che per i motivi che conosciamo sarà organizzata in modo diverso.

Crea/Partecipa ad un gruppo climatico!
Un gruppo climatico riunisce colleghi, amici, famigliari, o semplici conoscenti che vogliono lottare assieme per un futuro degno di essere vissuto. Lo scopo è quello di creare una rete di

persone motivare e impegnate ovunque per lottare contro la crisi climatica. Durante la giornata del 21 maggio potranno essere organizzate delle mini-manifestazioni, dei flash-mob, delle azioni artistiche, ... riprendendo uno o più punti del nostro complesso rivendicativo.

Chiunque può formare un gruppo climatico: basta raggruppare alcune persone e trovare un’idea per tematizzare le rivendicazioni. In seguito basterà iscrivere il gruppo sul nostro sito e riceverete le informazioni per partecipare alle prossime riunioni organizzative online.

Il 21 maggio Radio futuro trasmetterà informazioni in diretta streaming du- rante tutta la giornata sulle attività organizzate dai diversi gruppi climatici, su iniziative per il clima e altre curiosità.

Ci rendiamo conto che il Covid, per la seconda volta, possa rendere lo sciopero per il clima meno incisivo di quanto vorremmo. Eppure è im- portante la partecipazione di tutte/i per mostrare la volontà di cambiare le cose e ripartire in modo nuovo, più sostenibile e più giusto.

Le rivendicazioni dello Sciopero per il futuro


1. Difesa della natura e dell’ambiente:
- preservazione dei suoli, delle acque e dell’aria;
- sostegno a un sistema agroalimentare più sostenibile e locale,
- applicazione di progetti per limitare la produzione e migliorare lo smaltimento dei rifiuti.


2. Giustizia climatica, sociale e lavorativa:
- rivisitazione del concetto di lavoro, evitando che i costi della necessaria trasformazione socio-economica si scarichino sulle lavoratrici e i lavoratori
- più equa distribuzione delle risorse e della ricchezza tra le classi sociali e nazioni
- eliminazione di ogni discriminazione sociale.

3. Viabilità:

- revisione sostanziale del sistema di trasporto pubblico
- rispetto dell’”Iniziativa delle Alpi”
- aumento degli incentivi alla mobilità dolce.

4. Ruolo di aziende e di imprese private nella crisi climatica:
- favorimento dell’insediamento di aziende rispettose dell’ambiente;
- scoraggiamento degli investimenti della piazza finanziaria svizzera nell’e- nergia fossile;
- responsabilizzazione delle imprese svizzere riguardo alle violazioni dei di- ritti umani e delle norme ambientali compiute all’estero.

5. Ruolo del settore pubblico nella crisi climatica:
- rivalutazione delle priorità finanziarie delle istituzioni svizzere (tra cui un sostanziale ridimensionamento dell’armata svizzera);
- pianificazione edilizia e territoriale più ecosostenibile e a misura d’uomo;
- transizione completa verso le energie rinnovabili entro il 2030.

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30
6900 Lugano

Tel +41 (0)91 911 69 30

Enable JavaScript to view protected content.