Referendum NO al degrado di servizi e salari in Ticino!

Il Sindacato del personale dei servizi pubblici e sociosanitari VPOD Ticino ha ritenuto fondamentale lanciare il referendum contro la squilibrata e grave decisione del Parlamento, che danneggia gli utenti e il personale delle strutture sociosanitarie (proprio ora che stiamo rivendicando dei miglioramenti), gli enti universitari, la scuola e i servizi cantonali per la popolazione.

Lo scorso 19 ottobre una risicata maggioranza UDC-Lega-PLR-destra PPD del Parlamento ticinese ha approvato un decreto legislativo, cucinato dall’estrema destra, concernente il pareggio del conto economico entro il 31 dicembre 2025 con misure di contenimento della spesa e senza riversamento di oneri sui Comuni. L’obiettivo di pareggio del conto economico dovrà essere raggiunto al più tardi entro la fine dell’esercizio 2025, con delle misure prioritariamente di contenimento della spesa, escludendo l’aumento delle imposte, segnatamente

a) del personale (voce di spesa gruppo 30, spese di funzionamento);

b) dei beni e servizi (voce di spesa gruppo 31, spese di funzionamento);

c) di trasferimento (voce di spesa gruppo 36, contributi) senza incidere sui sussidi alle persone meno abbienti.

A passare alla cassa per colmare i buchi milionari lasciati dagli sgravi fiscali “senza rete” degli ultimi 25 anni (e lorsignori hanno nei cassetti del Parlamento proposte per ulteriori sgravi fiscali di centinaia di milioni) saranno quindi nuovamentegli utenti e il personale delle strutture sociosanitarie (proprio ora che stiamo rivendicando dei miglioramenti), gli enti universitari, la scuola e i servizi cantonali per la popolazione. Diciamo NO al degrado della qualità dei servizi al pubblico, dalla giustizia alla sicurezza, dalla formazione al settore sociosanitario. Diciamo NO a un risanamento prioritariamente fondato sui sacrifici a carico del ceto medio. Per questo il Sindacato VPOD lancia il referendum contro questo squilibrato e vergognoso decreto legislativo.

Qui potete scaricare una lista del referendum che potete utilizzare per raccogliere le firme (una lista per Comune).

Grazie mille per il vostro appoggio!

Sindacato VPOD Ticino

Downloads
06.11.2021Argomentario REFERENDUMPDF (83 kB)

Referendum contro il decreto legislativo concernente il pareggio del conto economico entro il 2025

Downloads
17.11.2021Presentazione referendum NO al degrado dei servizi socialiPDF (1 MB)

Assemblea straordinaria VPOD Ticino, lunedì 15 novembre, Rivera

Lo scorso lunedì 15 novembre al Centro Rehoboth di Rivera si è svolta la presentazione del Referendum NO al DEGRADO di servizi e salari, tenuta dal Segretario VPOD Ticino Raoul Ghisletta e da alcuni delegate/i del Comitato di regione VPOD.

Guarda il video!

  • La maggioranza dei Ticinesi sarà penalizzata dai tagli cantonali

    Perché è necessario firmare il referendum contro il decreto legislativo (DL) concernente il pareggio del conto economico entro il 31 dicembre 2025 con misure di contenimento della spesa e senza riversamento di oneri sui Comuni? Perché, se esso non sarà bocciato dal popolo, il Governo per raggiungere il pareggio dei conti dovrà e potrà attuare immediatamente una serie di peggioramenti, che non potranno più essere contestati con un altro referendum.

    Continua a leggere

  • ARGOMENTARIO REFERENDUM

    A COSA SI DICE “NO”? Si dice “NO” al Decreto legislativo concernente il pareggio del conto economico entro il 31 dicembre 2025 con misure di contenimento della spesa e senza riversamento di oneri sui Comuni. Il decreto legislativo consta di due articoli.

    Continua a leggere

  • Assemblea straordinaria VPOD Ticino, lunedì 15 novembre, Rivera

    Lo scorso lunedì 15 novembre al Centro Rehoboth di Rivera si è svolta la presentazione del Referendum NO al DEGRADO di servizi e salari, tenuta dal Segretario VPOD Ticino Raoul Ghisletta e da alcuni delegate/i del Comitato di regione VPOD.

    Continua a leggere

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30
6900 Lugano

Tel +41 (0)91 911 69 30