È giunta l’ora di una pensione dignitosa: sottoscrivi l’iniziativa per una 13esima AVS!

In Svizzera, la previdenza per la vecchiaia è in difficoltà: le rendite sono in costante calo mentre che i contributi obbligatori continuano ad aumentare. La rendita di chi va in pensione ai giorni nostri è inferiore a quella delle generazioni precedenti e oggi una persona pensionata su 10 è costretta a ricorrere agli aiuti sociali per arrivare a fine mese. Queste sono soprattutto donne, le quali percepiscono delle rendite minori rispetto agli uomini e spesso non hanno neppure un secondo pilastro. Per questi motivi lo scorso 5 marzo 2020 un'ampia alleanza di sindacati, partiti politici, associazioni e organizzazioni di pensionati e di donne ha lanciato un'iniziativa per una 13° pensione AVS.

Le rendite AVS non sono più sufficienti per vivere e continuano a perdere valore visto l’aumento dei costi della vita. Allo stesso tempo, anche le rendite del 2° pilastro sono diminuite nonostante il fatto che i contributi dei dipendenti abbiano raggiunto un livello record. Inoltre, è scandaloso che ancora oggi le pensioni delle donne siano significativamente più basse di quelle degli uomini, questo perché i loro percorsi di vita sono caratterizzati da interruzioni del lavoro, lavoro a tempo parziale e salari più bassi. Inoltre, più di un terzo delle pensionate non ha un secondo pilastro.

Una tredicesima mensilità AVS non causerebbe un’ulteriore discriminazioni di genere in quanto il montante delle rendite AVS tiene conto della anche cura dei bambini e dell'assistenza ai parenti. Tramite quest’iniziativa, si vuole inoltre contrastare la privatizzazione della previdenza per la vecchiaia fatta da banche e assicurazioni tramite pacchetti per il 3° pilastro.

L’Iniziativa chiede dunque una modifica della costituzione, che permetterebbe ai beneficiari dell’AVS di percepire un supplemento equivalente a una tredicesima mensilità. Questo non implicherà però nessuna riduzione delle prestazioni supplementari né una perdita del diritto a tali prestazioni e questa iniziativa verrebbe attuata entro 2 anni dalla sua accettazione.

Sottoscriva quindi quest’importante iniziativa “Vivere meglio la pensione” per permettere a chi ha lavorato tutta la vita di godersi un pensionamento sereno. Troverà maggiori informazioni sull’iniziativa o sulla raccolta firme sul sito www.AVSx13.ch.

Downloads
17.03.2020 13° AVS_Cartolina dell'iniziativa PDF (113 kB)

Cinque buone ragioni per la 13a AVS

Più denaro per vivere!

Con la 13a AVS miglioreremo le rendite dei salariati e delle salariate comuni. Non c’è più tempo da perdere: gli affitti e i premi di cassa malati continuano ad aumentare e i pensionati hanno sempre meno denaro per vivere. La metà delle persone andate in pensione nel 2017 dovrebbe forse cavarsela con una rendita inferiore a 3’476 franchi al mese, compreso il secondo pilastro…

Di più per le donne!

Con la 13a AVS verranno corrette le rendite delle donne: oggi troppo basse e lacunose. Solo l’AVS tiene conto del lavoro di cura e assistenza non retribuito svolto il quale viene spesso svolto dalle donne. Aumentare le rendite AVS è il modo più efficace di migliorare il livello delle loro rendite.

Meno allarmismo!

Con la 13a AVS difendiamo l’AVS dall’allarmismo generato dalle banche e delle assicurazioni. Esse vogliono vendere il maggior numero possibile di prodotti del 3. pilastro, perché permette loro di fare un sacco di soldi. Se escludiamo l’AVS, sono solo gli utili delle compagnie di assicurazione e delle banche ad essere stabili. Non abbiamo bisogno né di allarmisti, né di approfittatori, ma di una previdenza vecchiaia su cui poter contare. Solo l’AVS è in grado di affrontare queste nuove sfide in modo solidale.

Più sicurezza!

Con la 13a AVS compenseremo il crollo delle rendite del 2. pilastro. Le rendite versate dalle casse pensioni stanno diminuendo di continuo da dieci anni, mentre i contributi dei lavoratori e delle lavoratrici aumentano. Solo un’AVS più forte può compensare in modo sicuro le conseguenze della crisi del 2. pilastro.

Un’AVS più forte

Con la 13a AVS impediamo lo smantellamento delle pensioni. Le forze politiche di destra continuano a fare pressione per diminuire le rendite e aumentare l’età di pensionamento. Esse vogliono mettere a repentaglio un sistema di cui beneficiano tutte e tutti. Grazie ad un sistema di finanziamento fondato sulla solidarietà il 92% degli assicurati e delle assicurate ricevono dall’AVS più di quanto hanno versato.

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30
6900 Lugano

Tel +41 (0)91 911 69 30

Enable JavaScript to view protected content.