Verso una nuova cassa pensioni?

Da: Fausto Calabretta - Sindacalista VPOD

Per migliorare le vostre prestazioni di previdenza dei propri affiliati, il Sindacato VPOD ha chiesto al Municipio di Biasca di affiliare anche il personale della Casa Anziani alla nuova Cassa pensione CPE Fondazione di Previdenza Energia (unitamente ai dipendenti dell’amministrazione). Leggi la lettera inviata al Municipio di Biasca.

Onorevole Sindaco, Onorevoli Municipali,
vi ringraziamo per averci inviato la bozza di messaggio municipale relativa alla proposta di cambiamento dell’Istituto di previdenza professionale per i soli dipendenti del Comune di Biasca assoggettati al Regolamento organico per i dipendenti (ROD).
Abbiamo preso nota molto positivamente che per il passaggio dalla CPE Cassa Pensione Energia società cooperativa con primato delle prestazioni alla CPE Fondazione di Previdenza Energia con primato dei contributi il Municipio verserà circa 3,6 milioni Fr. per coprire la differenza di grado di copertura tra le due casse e che farà pure un versamento di altri 220'000 Fr. per risanare specifiche situazioni di svantaggio (assicurati anziani).
Fatte queste considerazioni positive, vi chiediamo di prevedere nel messaggio Municipale l’inserimento nella nuova CPE anche dei dipendenti della Casa per Anziani (CPA) di Biasca, che attualmente sono affiliati alla Cassa Swiss Life con un piano previdenziale meno favorevole.
Ricordiamo che già nel 2006 si è affrontata la questione della Cassa Pensioni del personale della CPA: una piccola parte del personale era affiliata al fondo di previdenza CPE, mentre la maggior parte del personale era inserita nel fondo di previdenza Swiss Life (ex Rentenanstalt). Nella CPA si era creata una disparità di trattamento, che ha avuto come conseguenza una serie importante di reclami. Avevamo all’epoca proposto il passaggio alla CPE di tutti i dipendenti della CPA, ma purtroppo questo non era stato possibile a causa del rifiuto della CPE di affiliare ulteriori dipendenti al di fuori del ramo energia. Con il cambiamento di sistema, nella CPE, dal primato delle prestazioni al primato dei contributi, non sussiste più questo ostacolo all’affiliazione alla CPE dei dipendenti della CPA. In altre parole ora è possibile affiliare alla CPE anche i dipendenti della CPA, a tutto vantaggio dei dipendenti della casa anziani ed eliminare una pessima disparità di trattamento esistente tra dipendenti della CPA e dell’amministrazione. Per questo chiediamo al Municipio di Biasca di voler presentare al più presto un aggiornamento del messaggio municipale concernente la previdenza professionale dei dipendenti del Comune di Biasca, in modo che tutti i dipendenti del Comune di Biasca siano affiliati alla medesima cassa pensioni, ossia la CPE. Non sarebbe sindacalmente e politicamente accettabile perpetuare ulteriormente una disparità di trattamento e lasciare indietro il personale della CPA nel momento in cui si effettua questo importante investimento sul sistema previdenziale. Ringraziandovi per la gentile attenzione, restiamo disponibili per un incontro e, nell’attesa di una vostra cortese risposta, porgiamo i nostri migliori saluti. Sindacato VPOD/SSP – Regione Ticino

Notizie in formato PDF