Non lasciateci in mezzo alla strada di Losone!

Lo scorso 11 dicembre le quattro “donne delle pulizie” del Comune di Losone hanno distribuito un toccante volantino al Consiglio comunale di Losone contro la privatizzazione dei lavori di pulizia.

“Siamo tutte cittadine di Losone e, come ben potete immaginare, il salario che riceviamo, in
cambio di un lavoro svolto onestamente e con il massimo impegno, è indispensabile per sopperire alle necessità delle nostre famiglie ed economie domestiche. Siamo certe che non è con questo risparmio che il Comune migliorerà sostanzialmente la sua situazione economica. Inoltre i segnali che riceviamo dove il servizio di pulizia è già stato privatizzato sono critici sul livello di qualità del servizio. Crediamo che non si debba speculare sulle pulizie, specialmente in luoghi sensibili come gli spazi pubblici e le scuole. Oltre a creare precariato e peggiorare la situazione delle donne lavoratrici, la privatizzazione del nostro servizio creerà solo brutte situazioni; come ad esempio l’impiego di manodopera con salari bassi in arrivo dall’estero… situazione questa in totale contrasto con la volontà popolare espressa chiaramente a Losone.”

IlConsiglio comunale di Losone ha approvato una risoluzione all’indirizzo del Municipio per invitarlo a desistere dalla privatizzazione. È pure stata lanciata una petizione di sostegno.

Notizie in formato PDF