Organizzazione

Cos'è il Sindacato VPOD?

Il Sindacato dei servizi pubblici e sociosanitari SSP/VPOD è nato nel 1905. È noto in Ticino con la sigla VPOD (Verband des Personals Oeffentlicher Dienste) ed opera a livello svizzero. Conta 5'000 membri nel Canton Ticino e nella Mesolcina.

La VPOD fa parte dell'USS (Unione Sindacale Svizzera), che è la maggiore e più influente organizzazione sindacale del Paese. 

Quali sono i compiti del Sindacato VPOD?

La VPOD ha il compito di difendere i salariati a tre livelli:

  • con la difesa individuale dà consulenze sindacali sui problemi concernenti il lavoro e le assicurazioni sociali;
  • con la difesa collettiva stipula contratti collettivi e negozia regolamenti sorvegliandone l'applicazione;
  • con lo sviluppo di riforme in collaborazione con gli operatori del settore.

Quali sono gli obbiettivi del Sindacato VPOD?

  • Migliorare le condizioni di lavoro per i lavoratori dei servizi pubblici e parapubblici.
  • Mantenere e difendere le conquiste sociali.
  • Combattere le ingiustizie nei confronti dei lavoratori e difendere i propri diritti.
  • Promuovere l'uguaglianza tra uomo e donna.
  • Garantire la qualità dei servizi forniti alla popolazione dallo Stato e dagli enti sussidiati.
  • Favorire la creazione di nuovi posti di lavoro.

Perché è utile aderire al Sindacato VPOD?

Diversi datori di lavoro tentano di imporre misure negative, quali:

  • diminuzione dei salari, salario al merito
  • peggioramento delle condizioni di lavoro
  • peggioramento dei servizi alla popolazione
  • privatizzazione dei servizi pubblici redditizi
  • riduzione dei diritti individuali e sindacali

E' perciò indispensabile che i dipendenti si uniscano, per opporsi con il Sindacato a questi attacchi.

Chi difende il Sindacato VPOD?

  • I dipendenti cantonali, comunali, consortili e federali
  • I dipendenti dei settori sociosanitari (pubblici e privati)
  • I dipendenti del settore energetico
  • I dipendenti delle aziende parastatali
  • Gli impiegati del settore terziario privato
  • I pensionati